29 Dicembre 2023

Registro Startup innovative e PMI Innovative: conferma annuale dei requisiti per non perdere l’iscrizione

stratup innovative registro

Le qualifica di startup o di PMI innovativa permette l’accesso ad agevolazioni e benefici riservati esclusivamente a tale categoria di società ed è concessa solo alla presenza di determinati requisiti che dovranno essere mantenuti per tutta la durata dell’iscrizione e che devono essere “confermati” almeno una volta l’anno.

La cancellazione dall’albo delle startup o delle PMI innovative può avere quindi conseguenze estremamente gravi: l’impossibilità di utilizzare determinati strumenti societari (come le categorie di quote differenziate o i piani di incentivazione) e l’esclusione da importanti e differenziate possibilità di finanziamento (tra i quali l’emissione di strumenti finanziari partecipativi, i bandi di finanza agevolata riservati e le detrazioni del 30 o del 50% per i soggetti che investono nel capitale sociale) possono pregiudicare seriamente le possibilità di crescita dell’azienda.

Ciononostante, nella nostra esperienza, abbiamo spesso incontrato molte Startup e PMI innovative che hanno perso i requisiti per mantenere l’iscrizione nella speciale del registro delle imprese semplicemente perché non avevano confermato annualmente alla Camera di Commercio il mantenimento dei requisiti previsti dalla legge per la permanenza nella sezione speciale del registro delle imprese.

L’obbligo di comunicazione di mantenimento dei requisiti, inizialmente semestrale, con legge di conversione 12/2019 del decreto Semplificazioni (D.L. n. 135/2018), entrata in vigore a partire dal 2019, è diventato annuale. Le imprese, inoltre, devono anche completare e aggiornare il loro profilo sul portale startup.registroimprese.it.

In sostanza, per la conferma dello status di startup innovativa, si dovrà dimostrare il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti, pena la cancellazione dalla sezione speciale del registro delle imprese:

  • sostenere spese in ricerca e sviluppo uguali o superiori al 15% del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della startup innovativa. Tali spese devono risultare dall’ultimo bilancio ed evidenziati all’interno della nota integrativa;
  • impiegare come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale ai sensi dell’articolo 3 del regolamento di cui al decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270;
  • essere titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a un’invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività d'impresa.

Una PMI innovativa, invece, dovrà dimostrare, in via alternativa il possesso di almeno due dei seguenti requisiti:

  • avere sostenuto spese in R&S e innovazione pari ad almeno il 3% del maggiore valore tra fatturato e costo della produzione
  • impiegare personale altamente qualificato (almeno 1/5 dottori di ricerca, dottorandi o ricercatori, oppure almeno 1/3 con laurea magistrale)
  • essere titolare, depositaria o licenziataria di almeno un brevetto o titolare di un software registrato

Le PMI innovative, inoltre, devono depositare un bilancio certificato.

La pratica di mantenimento dei requisiti

La conferma annuale dei requisiti deve essere depositata entro trenta giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio.

Nel caso di società che prevedano un termine di 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio per la convocazione dell'assemblea di approvazione del bilancio, la dichiarazione annuale di mantenimento dei requisiti deve essere depositata entro trenta giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro sette mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, fermo restando il rispetto del primo termine di 30 giorni dall'approvazione del bilancio.

Le società devono trasmettere entro tale data alla Camera di Commercio competente per territorio la conferma dei requisiti di Startup o PMI innovativa mediante pratica telematica da inviare al Registro delle Imprese. È importante anche completare il profilo personalizzato sul portale dedicato del sito startup.registroimprese.it, visto che, se questa procedura non viene eseguita, la conferma dei requisiti viene bloccata e l'impresa rischia di perdere il suo status speciale con la conseguenza di non poter più usufruire delle agevolazioni ad esso collegate.

Se tale inadempienza dovesse persistere oltre la scandenza, la Camera di commercio competente avvierà il procedimento che porterà a privare l’impresa dello status speciale di startup innovativa. Tuttavia, la società potrà, eventualmente, effettuare una dichiarazione tardiva dei requisiti oltre tale scadenza prima che sia avviato il procedimento amministrativo di cancellazione incorrendo in una sanzione ma mantenendo la continuità dello status di startup innovativa.

Mantenimento nel registro delle Startup innovative e PMI innovative: cosa possiamo fare per voi

Il nostro studio offre ai suoi clienti un servizio di consulenza e assistenza per verificare periodicamente la sussistenza dei requisiti necessari per mantenere la qualifica di startup o di PMI innovativa.

Vuoi approfondire? Contattaci per una consulenza

Contatti

+39 0583316636
studio@vannucci-advisors.com
Viale S.Concordio 710 - 55100 Lucca (LU) Italia
Via Fiume, 11 - 50123 Firenze (FI) Italia
C.F e P.IVA. 02623630460
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram